Last Review

01765612926

24/7 Customer Support

Whatsapp +8801765612926

Modifiche alla privacy e protezione dei dati personali nei social network

I get an opt-in email list, then you have taken an appropriate step towards making your online success. Content articles want to remain in business online, completely have to keep a close look at that takes for you to remain competitive inside your niche, furthermore what it requires to create your email subscribers happily. There some services than now enable you to get a record on an individual email. Men and women assume prefer to attempt a free search to trace someone by their email address. However, from experience and possibly even just through trial and error, I have realized these particular free searches are a complete waste of time. There some ways in which you can introduce your articles to readers via email. Some like incorporate the entire article in the email (I don’t use that one). Others like to introduce the article and put a link into the full article (I do use this). Another strategy to be able to list several articles with article titles and summaries and allowed the subscriber to pick out and select which articles they’ll read (I do this in my newsletter). If at any age a person don’t for you to receive emails any longer they can unsubscribe of the mailing catalogue.

This is as simple as clicking a link at the bottom of each message being sent. Never buy Email Address List: The one thing that people fear and loathe, getting their e-mail information sold to any other companies. It’s a huge violation of privacy for an internet owner to sell a person’s email address to businesses without the e-mail owner’s permission or permission. If a website owner buys these email lists, may well contributing to your violation among the email owner’s privacy. It happens to be the best policy to make a reputation of trust with the website. Don’t build, and never sell your email list to other products. The thing is, none of your email marketing leads must go to buy everything from your list if they do not trust you, and it’s tough to trust someone can be flakey and unpredictable.

Find Email Leads

Modifiche alla privacy e protezione dei dati personali nei social network

Come esseri umani, godiamo del diritto alla privacy, anche se con i social network tutto è cambiato, ora oltre ad avere una vita fisica privata, c’è anche una vita virtuale, di cui bisogna anche prendersi cura, essere responsabili e garantire che i siti web e i social network non ne Elenco dei numeri di telefono dell’Indonesia abusano. Sebbene la consapevolezza di prendersi cura dei nostri dati arrivi attraverso percorsi diversi e anche con gli stessi mezzi, è più facile fare clic su Accetta e basta. Senza pensare a dove i tuoi dati possono determinare. Tutto ciò che condividi, pubblichi e fai può essere o meno sicuro, dipende dalle tue azioni e se leggi i termini sulla privacy prima di essere un utente di un social network, navigare in un motore di ricerca, scaricare un’app o visitare un sito web. L’Agenzia spagnola per la protezione dei dati ritiene che esista il diritto alla cancellazione dei dati pubblicati se non hanno il tuo consenso … ma cosa succede se lo hai dato senza saperlo? In che misura ritieni che i tuoi dati personali siano protetti? Sai dove vanno i tuoi dati personali? Chi li possiede? Per cosa li usa? È giunto il momento di essere più responsabile e dedicare qualche minuto alla lettura delle informative sulla privacy e dell’accesso che concedi ai tuoi dati personali a quel social network, app o browser che utilizzi o che desideri scaricare.

READ  Potresti anche essere interessato: in che modo i social media ti aiuteranno ad aumentare la tua presenza online?

Ultimamente abbiamo sentito parlare del caso Elenco telefonico dell’Indonesia di Cambridge Analytics , dove si suppone che Facebook abbia rubato informazioni a 270mila utenti per utilizzarle nella campagna presidenziale di Donald Trump. Inoltre, va ricordato che non è l’unico scandalo, la fuga di dati dai social network come Uber o WhatsApp è già venuta alla luce , e anche Snapchat era stato legato a un problema di privacy. La fragilità dei sistemi e della sicurezza crea sfiducia, soprattutto quando vengono alla luce notizie come l’ hacking di conti bancari o canali YouTube per utilizzarli a fini politici, sociali o religiosi. Ma quale attenzione merita? In molte occasioni è stato per istanti e ora. Quindi l’utente torna alla sua vita normale, dimenticando che esiste la possibilità che i suoi dati vengano analizzati e che possa persino venderli per pochi dollari.Almeno, lo spettacolare scandalo in cui è stato coinvolto Mark Zuckerberg ha presentato alcuni cambiamenti, nel benessere degli utenti.

READ  Marketing automation o marketing automation: cosa fa?

Li conosci? In Europa, Facebook ha già iniziato con le modifiche alle impostazioni sulla privacy e garantisce che verranno presto implementate in ogni regione in base al contesto della stessa. Anche la pubblicità subirà delle modifiche, cercando di non essere invasiva, ma richiedendo il permesso, il suggerimento e l’autorizzazione degli utenti, dando loro principalmente la possibilità di accettare o meno che utilizzino i propri dati per indirizzare loro determinati annunci pubblicitari. Idealmente presentato, si presume che le nuove modifiche mirino ad aumentare la sicurezza degli account, consentendo la visualizzazione di ciò che è stato condiviso, avendo il controllo degli annunci che si desidera vedere e scegliendo i dati che si desidera condividere, nonché chi vuoi fare. Le modifiche alle impostazioni sulla privacy non si applicano solo a Facebook, Instagram ha anche annunciato che limiterà la sua API, limitando alcuni accessi alle applicazioni non ufficiali che hanno preso i dati degli utenti, offrendo un servizio come la ricerca degli hashtag più utilizzati o l’analisi dei follower. Vedendo cambiamenti meno immediati, Mark Zuckerberg dovrebbe implementare un nuovo strumento per scaricare tutte le informazioni del tuo account personale.

READ  Inbound Marketing offline per potenziare la strategia

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *